Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Curcumina pura in capsule
Ven Set 19, 2014 12:05 am Da Admin

» Dieta macrobiotica
Ven Gen 17, 2014 8:33 pm Da Admin

» Il Limone - Le proprietà
Dom Gen 12, 2014 8:11 pm Da Admin

» IL METODO STAMINA ,stato dell'arte...
Lun Gen 06, 2014 2:25 am Da Admin

» Metodo Max Gerson
Dom Gen 05, 2014 8:20 pm Da Silver.One

» Dieta Vegetariana e cura del cancro : Charlotte Gerson
Dom Gen 05, 2014 8:18 pm Da Silver.One

» Carcinoma epatico, discorso di Arturo Villa (un ammalato)
Dom Gen 05, 2014 6:54 pm Da Silver.One

» Concetto di Salute: Dr. Alessandro Lanzani
Dom Gen 05, 2014 2:30 pm Da Admin

» Infiniti usi dell'argento colloidale
Dom Gen 05, 2014 5:04 am Da Admin

Gennaio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario


Acido Nitrico in argento colloidale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Acido Nitrico in argento colloidale

Messaggio Da Admin il Gio Mar 10, 2011 1:34 pm

I prodotti di argento ionico che hanno una bassa concentrazione di argento e allo stesso tempo hanno una elevata conducibilità elettrica e in genere un basso valore di Ph (acidità) normalmente hanno un altro contenuto di nitrati (no3).

Questo fatto può dipendere dal metodo di produzione del prodotto .

Quando durante la produzione il liquido ha una superficie rivolta verso l'aria.

L'aria contiene azoto, l'arco ad alta tensione attraverso l'azoto produce biossido di azoto (NO2) che si combina con l'acqua (H2O) per formare acido nitrico (HNO3).

In questo modo si può produrre un prodotto che contiene quantità significative di acido nitrico ed è quindi potenzialmente pericoloso in caso di ingestione.

Il nitrato d'argento disciolto in acqua forma una soluzione perfettamente limpida e incolore.

Se questa soluzione viene a contatto con la pelle può provocare ustioni (indicazione di rischio da etichetta). Se una soluzione di nitrato d'argento viene a contatto con pelle o tessuti, provoca dopo alcune ore, la comparsa di tipiche macchie marroni, che tuttavia, nel caso della pelle scompaiono spontaneamente nel giro di una decina di giorni, dato il rapido ricambio cellulare.

Si dice invece che un sistema per smacchiare i tessuti, usato da chi lavora con questo sale, sia il lavaggio per tamponamento della macchia con una soluzione di ioduro di potassio, la tintura di iodio, disciolta in ammoniaca. In combinazione con l'ammoniaca il nitrato d'argento può formare dei composti instabili come il fulminato d'argento.

Admin
Admin

Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 09.03.11
Età : 47
Località : Civitanova Marche

Vedere il profilo dell'utente http://WWW.santenaturels.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum